Perché le Discipline Classiche?

Dal sito di Circe.

Perché è ancora importante studiare il Greco Antico o il Latino, lingue che non sono quasi mai impiegate nella società contemporanea? Perché investire tempo e risorse per conoscere le culture degli antichi Greci e Romani? Queste domande interessano l’Europa dei nostri giorni e la realtà europea fornirà le risposte a tali quesiti. Le lingue antiche sono i veicoli primari per un contatto con il mondo antico, per cui è importante preservare la loro conoscenza insieme ai contesti culturali entro i quali sono fiorite.

Questa conoscenza fa parte della nostra eredità, del nostro background culturale e della comprensione delle nostra stessa cultura propriamente occidentale. Senza una conoscenza del nostro passato non potremo pienamente capire il presente, né essere in grado di proiettarci nel futuro. Una società non dovrebbe essere solamente legata ad una tradizione che si guardi alle spalle, ma dovrebbe svilupparsi basandosi sul proprio patrimonio culturale. Un attento equilibrio tra tradizione e innovazione può permetterci di procedere senza tuttavia perdere i valori del passato.

Il Greco e il Latino sono i gioielli più preziosi della cultura dell’Europa occidentale. Il Greco antico ha permesso la creazione di alcune tra le opere fondamentali della letteratura europea, tra cui la poesia epica di Omero, le storie di Erodoto e Tucidide, le tragedie di Eschilo, Sofocle e Euripide, le commedie di Aristofane e i lavori filosofici di Platone e Aristotele, solo per citare i più autorevoli. La lingua greca ha contribuito a formulare l’essenza del pensiero peculiare alla cultura occidentale, dall’arte della guerra alla medicina, dalla politica all’etica, dalla mitologia al teatro, dalla poesia alla psicologia. La lettura dei testi antichi nella lingua originale ci aiuta a comprendere il nostro debito nei confronti dell’antica popolazione della Grecia. Sono i nostri antenati almeno in spirito, e forse addirittura, per via genetica, il loro retaggio scorre ancora nel nostro sangue. Occorre ricordarsi che il Nuovo Testamento fu scritto in Greco, da scrittori che erano loro stessi influenzati dal pensiero e dal comportamento dei greci.

I Romani, invece, divennero la prima superpotenza occidentale, con conquiste su larga scala nel bacino del Mediterraneo, nei secoli precedenti la nascita di Cristo. In quel periodo la civiltà contadina di Roma si incontrò con la più sofisticata cultura greca e la adattò sino ad infonderle caratteri propri. Il poeta romano Orazio espresse questo processo nella frase:

Graecia capta ferum victorem cepit et artes intulit agresti Latio (Ep. 2,1, 156)

La Grecia, conquistata da Roma, conquistò a sua volta quella Roma che l’aveva sconfitta, e fece penetrare la cultura umanistica nella civiltà contadina dei Latini.

Scrittori romani come Cicerone, Cesare, Catullo, Virgilio, Orazio, Properzio, Ovidio, Livio, Marziale e Seneca hanno avuto un’enorme influenza sulle letterature europee successive e sul pensiero europeo occidentale. La moderna comprensione di tali ambiti è improntata alle idee e alle teorie di autori antichi come Cicerone e Seneca e sulla loro concezione di Humanitas. Una curiosità interessante è che ora si può leggere la Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo in Latino on-line.

Il Latino divenne la lingua ufficiale dell’Impero Romano e quindi si diffuse in una vasta area. Nella parte occidentale dell’impero, il Latino rimase predominante anche se si continuava a dare una certa importanza all’insegnamento del Greco come seconda lingua nelle scuole. Nella parte orientale del Mediterraneo, comunque, il Greco seguitò ad essere la lingua culturale predominante per tutto il periodo romano e sino alla caduta di Bisanzio. Con la caduta dell’Impero Romano d’occidente, il latino si sviluppò in quelle che ora sono conosciute come le lingue Romanze (Italiano, Francese, Spagnolo, Portoghese, Rumeno, Catalano, Provenzale, Sardo, Ladino) ma allo stesso tempo persistette come la lingua ufficiale della Chiesa Cattolica Romana e la lingua internazionale della comunicazione tra i paesi europei. Il Latino era anche la lingua scientifica di cui si avvalevano gli studiosi di tutti i campi sino al XX secolo. Persino ora il Latino è considerato ancora una lingua scientifica internazionale e viene adoperato in medicina, biologia e in altri campi scientifici.

La conoscenza del Greco declinò drasticamente nell’Europa Occidentale durante il Medio Evo. Un revival si ebbe grazie agli scrittori e studiosi del Rinascimento, che riscoprirono i valori dell’antica civiltà ellenica.

L’influsso di Latino e Greco in quanto lingue basilari per la cultura, l’educazione e la tecnologia persiste sino ai nostri giorni. Innumerevoli nuovi termini vengono aggiunti alle lingue europee con il progresso della tecnologia: si pensi, per esempio, all’informatica, che impiega termini come disco, monitor, proiettore, compact disk e persino computer, tutti di derivazione latina.

La conoscenza di Latino e Greco ancor oggi favorisce la comprensione profonda sia delle lingue moderne che dei termini religiosi e scientifici. Persino le lingue europee che non sono derivate direttamente dal Latino sono ancora profondamente influenzate da esso (e anche dal Greco, indirettamente), attraverso prestiti linguistici e derivazioni. Tutti noi siamo condizionati molto più di quanto non si pensi dalle lingue Greca e Latina antiche e dalla nostra eredità classica.

L’ascendenza di Greco e Latino non può essere pienamente apprezzata senza considerare anche la cultura materiale in ambito greco e romano. Architettura, scultura, pittura e i reperti archeologici testimoni della vita quotidiana di un lontano passato, attestano la grandezza delle civiltà che li hanno prodotti. Ogni manufatto documenta il modo di vita di greci e romani e il loro modo di pensare. Uno studio integrato della letteratura, delle più svariate fonti storiche e delle opere d’arte di epoca classica può portarci ad una maggiore comprensione della stessa antichità e perciò ai presupposti della vita nell’Europa di oggi.

L’apprendimento di Greco e Latino contribuiranno a:

  • Arricchire a livello generale la consapevolezza e la comprensione linguistica
  • Perfezionare la comprensione della grammatica e dei sistemi grammaticali, applicabili anche all’apprendimento delle lingue europee moderne
  • Potenziare il proprio vocabolario
  • Migliorare la cognizione di prestiti linguistici e derivazioni
  • Affinare la propria capacità di esprimersi con precisione e correttezza
  • Acquisire consapevolezza di quanto le lingue siano collegate le une alle altre

L’apprendimento dei fondamenti delle civiltà greche e romane contribuirà a:

  • Comprendere le matrici della cultura che accomuna i paesi europei
  • Migliorare la comprensione dei nostri valori comuni e dei modi di pensare
  • Metterci in condizione di poter valutare il presente sulle basi del passato

Uno studio delle discipline classiche (lingua e / o cultura) contribuirà a:

  • Costituire i prerequisiti generali per ulteriori studi, nonché la preparazione di base per una futura formazione professionale
  • Padroneggiare con disinvoltura la propria lingua (il più importante strumento per lo studio!)
  • Creare le basi per l’apprendimento delle lingue
  • Possedere dei referenti per la comprensione, l’analisi e l’interpretazione di testi
  • Sintetizzare il pensiero, muovendo dall’esempio specifico ad una comprensione più generale e contestualizzata

Tutte queste competenze contribuiscono evidentemente a promuovere le migliori abilità possibili in qualunque genere di studio, dalla ricerca scientifica all’attività professionale, ove viene richiesto di combinare diverse fonti di informazione, al fine di ottenere un risultato personale. Ciò nondimeno, la ragione più importante che motiva lo studio delle discipline classiche è forse il piacere degli studi in sé.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: